Getix\’s Blog

Un luogo dove trasmettere i miei pensieri

Archive for the ‘Attualità e politica’ Category

Commenti su argomenti di attualità e politica

Nuovo logo per il partito dei Verdi!

Posted by getix su dicembre 22, 2006

Nuovo logo del Partito dei Verdi

Dopo tutte le cazzate iperpopuliste che stanno blaterando nell’ultimo periodo, mai frase fu più azzeccata.

Annunci

Posted in Attualità e politica, Umorismo & Comicità | 3 Comments »

Nessuno voti Caino! (per non dimenticare)

Posted by getix su dicembre 15, 2006

http://www.nessunovoticaino.org/index.php

Almeno qualcuno in Italia condanna l’elezione di terroristi al governo. Pochi, siamo ancora troppo pochi.

Posted in Attualità e politica | 2 Comments »

L’ennesimo spreco all’italiana – Il sito internet “dell’Italia”

Posted by getix su novembre 10, 2006

ROMA – Quarantacinque milioni di euro per un sito internet. È “Italia.it”, il portale nazionale del turismo. “Un portale nato per promuovere l’offerta turistica via internet e il patrimonio culturale, ambientale e agroalimentare italiani”, dice l’opuscolo del governo “L’innovazione digitale per le famiglie”. Voluto dal ministro per l’Innovazione Lucio Stanca e accompagnato da una lettera di Berlusconi, il libretto è stato distribuito a fine gennaio a 16 milioni di famiglie: una cinquantina di pagine per annunciare i nuovi servizi e strumenti tecnologici a disposizione dei cittadini. A pagina 36 si parla del portale nazionale del turismo, che “utilizza un programma interattivo per organizzare e programmare il viaggio”. Peccato che questo portale ancora non c’è.

Il sito fantasma. Se si digita l’indirizzo http://www.italia.it, sullo schermo appare una finestrella che chiede all’utente uno username e una password d’accesso. Quali siano non si sa. All’aspirante turista non resta quindi che cercare altrove. Eppure il 9 marzo il ministro per l’Innovazione, Lucio Stanca, ha firmato un decreto che dispone uno stanziamento di 21 milioni di euro “per l’ulteriore evoluzione del portale nazionale del turismo”. Sono risorse destinate alle amministrazioni regionali per la creazione e lo sviluppo dei contenuti digitali. Nei prossimi dodici mesi, le Regioni potranno così inserire nel sito le informazioni turistiche di loro competenza, più specifiche e dettagliate. “Ulteriore evoluzione”, dunque. Al momento, però, non è possibile accedere nemmeno alle informazioni di base. E sono passati due anni dall’avvio del costoso progetto “Scegli Italia”.


Una montagna di soldi. Il progetto di un sito internet per il turismo è nato il 16 marzo 2004, quando il comitato dei ministri per la Società dell’Informazione ha deciso lo stanziamento di 45 milioni di euro per creare Italia.it.

Venti milioni sono stati previsti per realizzare la piattaforma digitale, acquisire i primi contenuti e promuovere il sito in tutto il mondo. Altri 25 milioni sarebbero serviti poi per arricchire i contenuti con progetti co-finanziati dalle Regioni, in collaborazione con le associazioni di categoria. Italia.it avrebbe dovuto rilanciare l’offerta turistica, convogliare le prenotazioni e “ridare competitività alla principale industria del paese” (che rappresenta il 12 per cento del Pil). Obiettivo ambizioso, in un paese in cui solo il 5 per cento delle strutture ricettive è presente su internet, contro il 35 per cento della media europea. Per il governo era necessario “portare l’Italia al livello dei maggiori paesi europei”, e bisognava farlo al più presto. Per questo, il portale doveva essere attivo nel giro di due anni.

Tutto pronto, o quasi. Lo scorso dicembre l’amministratore delegato di Innovazione Italia, Roberto Falavolti, annunciava che “entro gennaio 2006 potrebbe essere online la prima versione del sito in due o tre lingue, con contenuti limitati”.

Innovazione Italia è una S. p. A. pubblica, una sorta di braccio operativo del Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie, guidato dal ministro Stanca. La società ha seguito lo sviluppo del progetto “Scegli Italia” e a luglio ’05 ha assegnato l’appalto da otto milioni di euro per la realizzazione di Italia. it a un consorzio di tre aziende (Tiscover, Ibm, Its). La prima versione del sito avrebbe dovuto essere consegnata a ottobre.

“La piattaforma digitale è stata ultimata, anche se il consorzio continuerà a lavorarci fino a luglio ’07 – spiega oggi Falavolti – Ora spetta al ministro Stanca stabilire quando presentare il portale. Una decisione che sarà presa dopo aver sentito il parere del Comitato nazionale per il turismo (un organo insediatosi a novembre ’05, composto da ministeri, Regioni e associazioni di categoria, ndr)”. Ma quando sarà attivo Italia.it? “Una prima versione in italiano sarà pronta a breve, ma non saprei indicare con precisione una data”. Per i turisti, dunque, ci sarà ancora da attendere. Eppure il 9 marzo il ministro per l’Innovazione ha annunciato che “finalmente anche l’Italia ha un portale nazionale che le consenta di competere con i grandi portali turistici, come quelli dei nostri principali concorrenti in Europa, ossia Francia e Spagna”.

E gli altri non stanno a guardare. Francia e Spagna sono i paesi che ci hanno tolto il primato nel settore. Un sorpasso agevolato anche dalla qualità dei servizi offerti via internet ai viaggiatori. Franceguide. com e Spain-info. com sono ormai due portali di riferimento per il marketing turistico internazionale. Ma dal Canada alla Grecia, dalla Norvegia all’Australia, sono sempre più numerosi i paesi che si sono attrezzati per attirare visitatori attraverso la Rete. Se si parla di internet, infatti, nel mondo il turismo vale circa un terzo dell’E-Commerce globale, con un ritmo di crescita del 30 per cento all’anno. In Italia intanto, la stagione delle vacanze si avvicina, ma la vetrina digitale del paese è ancora “in fase di allestimento”.

(15 marzo 2006)

Da Repubblica

Posted in Attualità e politica | Leave a Comment »

Aggiornamento sul superbollo oltre i 100 kw

Posted by getix su novembre 1, 2006

http://www.autoblog.it/post/5715/soglia-per-il-superbollo-a-120-kw

 Sembra che ogni 2 giorni si cambi idea. Assolutamente non ci siamo.

Posted in Attualità e politica, Auto & Motori | Leave a Comment »

Cosacchi a San Pietro – Aggiornamenti (video + immagini)

Posted by getix su novembre 1, 2006

http://cosacchiasanpietro.wordpress.com/immagini/

Il blog ora ha anche video ed immagini!

Buona visione e lettura a tutti!

Posted in Attualità e politica, Weblogs | 1 Comment »

Superbollo per auto con più di 100 kw e bollo ecologico – Tabella riassuntiva

Posted by getix su novembre 1, 2006

[SUPERBOLLO] Oltre 100 kw
> Euro 0 – 4,50 Euro per ogni kw in più oltre 100
> Euro 1 – 4,30 Euro per ogni kw in più oltre 100
> Euro 2 – 4,20 Euro per ogni kw in più oltre 100
> Euro 3 – 4,05 Euro per ogni kw in più oltre 100
> Euro 4 – 3,87 Euro per ogni kw in più oltre 100

> Fino a 100 Kw
> Euro 0 – 3,00 Euro per ogni kw
> Euro 1 – 2,90 Euro per ogni kw
> Euro 2 – 2,80 Euro per ogni kw
> Euro 3 – 2,70 Euro per ogni kw
> Euro 4 – 2,58 Euro per ogni kw

Esempio,

140 kw euro 4
(100 x 2,58?) + (40 x 3,87?)

Ma potrebbe essere interpretata anche così (sarebbe una batosta):
(140 x 2,58?) + (40 x 3,87?)
Fonte: Elaborare

Posted in Attualità e politica, Auto & Motori | 8 Comments »

Superbollo auto con più di 100 Kw

Posted by getix su ottobre 31, 2006

ROMA – Rimodulata completamente l’annunciata tassa sui Suv. Ora è previsto un bollo per le auto con più di 100 cavalli (CV). Lo ha annunciato il sottosegretario Alfiero Grandi al termine della riunione governo-maggioranza. Il maggior gettito, insieme a un controllo sulle compensazioni Iva, servirà ad aumentare a 7.750 euro la no tax area per le persone con più di 75 anni. La soluzione individuata dal governo per gli anziani farebbe dunque del tutto scomparire – come conferma Grandi – l’ipotesi di innalzare l’aliquota massima Irpef dal 43% al 45%. Questa proposta, avanzata da alcuni emendamenti della maggioranza, sarebbe stata ritirata – dicevano gli stessi firmatari – nel caso in cui il governo fosse riuscito a identificare una copertura diversa.

Non ci sarebbe comunque spazio per molte altre modifiche. Il vice ministro all’Economia Vincenzo Visco, da quanto si apprende, avrebbe infatti detto ai rappresentanti della maggioranza: «Ci stiamo arrampicando sugli specchi, abbiamo superato il limite e dato fondo a tutto». E proprio per questo «le aliquote non si toccano». In ogni caso Visco avrebbe ricordato che «fino a 40 mila euro di reddito nessuno ci perde» dalla riforma dell’Irpef.

Da Repubblica.

Bene, questa è proprio una bella notizia. Mi domando a quando la tassa sull’Ipod o su sul cellulare.

Oramai qualunque motore con più di 1.400 cc ha più di 100 cv! .. Praticamente stanno tassando l’80% delle auto!

AGGIORNAMENTO

 Più di 100 kw, ovvero 136 cv, non 100 cavalli!

Posted in Attualità e politica, Auto & Motori | Leave a Comment »

Aggressione a Pansa per la presentazione del suo nuovo libro.

Posted by getix su ottobre 17, 2006

REGGIO EMILIAÈ la prima presentazione de «La grande bugia. Le sinistre italiane e il sangue dei vinti», il libro in testa alle classifiche. Giampaolo Pansa ha scelto Reggio Emilia, «città di misteri, terra del triangolo della morte», e ha invitato il cronista del Corriere a intervistarlo. L’autore esordisce rievocando quanto è accaduto un anno fa, in questa stessa sala dell’hotel Astoria, al termine della presentazione del suo penultimo libro, «Sconosciuto 1945». «Si alzò un signore sulla sessantina e disse: “Io non mi sento un cittadino di serie A. Sono solo un cittadino di serie B. Perché da sessant’anni cerco le ossa di mio padre, e non le ho ancora trovate».

In quel momento nella sala entra un giovane dalla testa rasata, scaraventa una copia de «La grande bugia» sul tavolo, si avventa contro Pansa e urla: «Io sono un cittadino di serie A, e lei ha scritto un libro infame per fare soldi sulle spalle della Resistenza! ». Entrano di corsa venti giovani dei centri sociali, alcuni di Reggio, altri venuti da Roma. Lunghi capelli con le treccine, pugni chiusi. Occupano la sala, srotolano striscioni rossi con le scritte «Revisionisti assassini» e «Ora e sempre Resistenza», cantano in coro «Bella Ciao».

La sala è strapiena, e ognuno reagisce a modo suo. Un gruppo di ragazzi di destra si scaglia contro i contestatori, tenta di strappare le bandiere rosse, volano spintoni e insulti. Ma pure alcuni ex partigiani si ribellano: «Siamo comunisti da cinquant’anni ma siamo qui per ascoltare Pansa, se non lo fate parlare siete peggio dei fascisti!». Altre botte, altri insulti. Dalla prima fila, dove siedono tra gli altri il direttore della Mondadori Gian Arturo Ferrari, quello della Sperling Marco Ferrario, Paolo Pisanò, l’avvocato Odoardo Ascari e l’editorialista di Repubblica Edmondo Berselli, alcuni si alzano per stringersi attorno a Pansa, che però rifiuta di abbandonare la sala: «Sono qui per incontrare i miei lettori reggiani e non mi lascerò intimidire da un gruppo di intolleranti».

Il cronista del Corriere tenta di convincere i più disponibili al dialogo a leggere un comunicato e andarsene. «La sala è occupata, sarete voi ad andarvene! ». Altri cori di Bella Ciao, minacce, tafferugli con i fotografi. Vengono distribuiti volantini: «Pansa prezzolato/ con l’infamia c’hai speculato». Dalla sala ritmano: «Libertà! ». I ragazzi dei centri sociali urlano: «Viva i fratelli Cervi! Viva Giorgio Bocca!». Coro di «buuu». Pansa tenta di farli ragionare: «Non state rendendo un servizio alla memoria dei partigiani». Alla fine arrivano tre volanti della polizia e la sala viene sgomberata.

Lungo applauso per Pansa, che a tarda sera può cominciare a parlare. «Sono contento di quanto è avvenuto. Perché indica di quale carica d’odio sia intrisa la vita pubblica italiana, e quanti pregiudizi ideologici facciano velo al dibattito libero sulla storia. L’importante è comportarsi come abbiamo fatto noi stasera: restare calmi, non lasciarci intimidire, e rendere ognuno libero di esprimere la sua opinione. Loro, e noi».

Tratto da “Corriere Della Sera” (online).

Come possiamo definire questo gruppo di vandali? “Persone che non vogliono sentire la verità”? Persone che hanno PAURA della verità? Io propendo per la seconda.

A voi i commenti.

Posted in Attualità e politica | Leave a Comment »

Cominci a sentirti un pò..

Posted by getix su ottobre 17, 2006

comunistaft52.jpg

Buttiamola sul ridere… è l’unica cosa che ci rimane da fare. 😉

Posted in Attualità e politica, Umorismo & Comicità | 2 Comments »

La manovra finanziaria invernale..

Posted by getix su settembre 21, 2006

Ma voi avete capito di quanto è?

Io non ancora, sebbene abbia cercato di seguire la vicenda.. 35, 30, 25 .. “ma ci sono 3 mld di euro che avanzano lì, mezzo là, un pò qui e qualche spicciolo lì”..

Come al solito, il Governo italiano NON riesce ad avere una politica finanziaria decente.. siamo sempre abbandonati al caso e alla volubilità di qualche partitucolo che con il 2-3% del parlamento impedisce la definizione di una strategia coerente e globale.

Posted in Attualità e politica | Leave a Comment »